Under14: Avversari Amici – Secondo test match con il Collegium Bologna

Collegium 1 – Reno 7 (mete)

Venerdì 21 settembre 2018

C’è soddisfazione nelle fila gialloblu per il secondo test match in preparazione della stagione 2018/2019.
Dopo l’esperienza di Livorno, la squadra di Alfredo Sorrini si presenta al Centro Sportivo Dozza con una gran voglia di giocare, tanto che la maggior parte degli atleti arriva all’appuntamento con un buon margine di anticipo.
Al fischio di inizio, dopo circa tre quarti d’ora di riscaldamento, seguono una serie di azioni nelle quali la Reno si mostra subito aggressiva e determinata.
Per Sorrini questo appuntamento è una specie di test di ingresso, data la netta superiorità numerica delle new entry classe 2006 rispetto ai “vecchi”; questo si vede anche nello stile di gioco, tendenzialmente largo nelle fasi di attacco, con passaggi di palla veloci verso le fasce, tipico della strategia di una buona under12: buona in fase di attacco, ottima in fase difensiva.
Al terzo minuto è il piccolo e tenace Filippo Meliconi a trovare il varco e schiacciare per la prima volta l’ovale in meta; seguono otto minuti di piacevole confronto dove le due squadre si fronteggiano con grande determinazione, finché Michele Pancaldi non riesce a concludere con il raddoppio un’ottima azione corale.
Il leitmotiv resta costante fino alla fine della seconda frazione di gioco, con i padroni di casa in maglia rossa sempre sul pezzo, decisi e determinati, senza mai calare di intensità, alla ricerca della meta; i gialloblu, dal loro canto, restano sempre concentrati, con la ferma intenzione di chiudere inviolati il match.
Verso la conclusione del primo tempo Alessandro Zimari riesce a smarcare Michele Pancaldi cha va di nuovo in meta; poi è Elia Lambertini, nella seconda frazione di gioco, a non mancare l’appuntamento con la linea bianca avversaria.
Cinque minuti dopo è ancora Michele Pancaldi a inventarsi un calcio a scavalcare dentro i 22 avversari e porta la Reno a 5; di lì a poco i padroni di casa riescono finalmente a violare la difesa degli amici-cugini bolognesi, meritando la meta emblema di una partita interpretata con caparbietà invidiabile.
Nella terza frazione di gioco, quando la stanchezza si fa più sentire, accentuata dall’effetto dell’imbrunire sulla visibilità in campo, maturano due ulteriori mete gialloblu, entrambe originate da cavalcate di Giovanni Faina dai propri 22 ai 22 avversari: la prima fino allo scenico salto dietro alla linea bianca avversaria, la seconda schiacciata da Michele Pancaldi che si fa trovare pronto dietro il compagno placcato.
Bella partita ragazzi, aldilà del risultato: in questa stagione dovremmo incontrarci un po’ più spesso tra cugini bolognesi!

Interpreti gialloblu alternatisi nelle varie fasi del gioco:
Leonardo Iotti, Michele Pancaldi e Marco Vincenti come estremo;
Lorenzo Mussi, Marco Vincenti, Tommaso Costantini, Leonardo Patricolo, Manuel Gessi e Filippo Lelli nel ruolo di ala;
Filippo Meliconi, Federico Giraldi, Michele Pancaldi e Filippo Lelli a primo e secondo centro;
Giovanni Faina e Filippo Meliconi come apertura;
Michele Pancaldi, Filippo Meliconi e Leonardo Patricolo mediani della mischia composta da Federico Andreoli, Gestjan Roversi, Pietrone Rossi, Alessandro Zimari, Alex Lanzarini, Gabriel Orsi, Elia Lambertini.
MIGLIORI INTERPRETI DELLA RENO I TRE ELLE: Leonardo Iotti, Leonardo Patricolo e Lorenzo Mussi…
…oltre al METAMAN Michele Pancaldi!!!